Verso le sciopero generale dei lavoratori della logistica

7 marzo 2013
Scritto da Radio Kairos

Lombardia, Emilia Romagna, Veneto, Friuli Venezia Giulia e Lazio sono regioni che occupano un ruolo strategico nella distribuzione delle merci, soprattutto per quanto riguarda il personale non viaggiante.

In queste regioni si concentra oltre l’80 % della logistica ed è in queste regioni che, da alcuni anni a questa parte, è scoppiata una vera e propria rivolta contro le condizioni di lavoro all’interno dei magazzini delle più grandi catene nazionali e multinazionali di distribuzione delle merci.

I protagonisti di questa rivolta sono lavoratori, al 90 % stranieri, provenienti da paesi di tutto il mondo, i quali, dopo avere subito per anni condizioni di lavoro di tipo schiavistico, hanno capito che è possibile organizzarsi e lottare per ottenere condizioni dignitose di vita e di lavoro.

Domenica 3 marzo si arriva alla convocazione congiunta di S.I. COBAS e ADL-COBAS di 7 assemblee in contemporanea, collegate attraverso la webcnoference messa a disposizione da Globalproject.info. Oltre 1000 lavoratori hanno partecipato alle assemblee che si sono tenute in contemporanea e collegate in web conference dalle città di Milano, Piacenza, Bologna, Genova, Torino, Roma, Padova, Verona, Treviso. Un evento straordinario che ha reso possibile il contatto diretto tra realtà che si conoscevano solo di riflesso.

Tutti i partecipanti hanno potuto toccare con mano la possibilità concreta di rappresentare una grande forza a difesa dei diritti violati sul posto di lavoro e di creare un forte collante per affrontare le vertenze specifiche e la lotta per il rinnovo del CCNL, non più in modo sparso e ognuno per proprio conto, ma, al contrario, come una unica realtà di lotta.

Al termine dell’assemblea è stato indicato il 22 Marzo come giornata per uno sciopero di 24 ore.

Di tutto questo abbiamo discusso con Maurilio Pirone, TPO Bologna. Ascolta l’intervista cliccando qui

Immagine 5

Tags: , , , , ,

Inserisci un commento

Blue Captcha Image

*

Sostieni la radio

Nella tua dichiarazione dei redditi puoi destinare il 5 per mille dell'IRPEF direttamente a Radio Kairos 105.85fm. Indica nel tuo modello Unico, 730 o CUD il codice fiscale 92 03 08 50 371

Campagne

YesWeCash

RSS Dicono di noi

  • Si è verificato un errore; probabilmente il feed non è attivo. Riprovare più tardi.